loader

Taddeo di Bartolo

Taddeo di Bartolo

7 marzo / 7 giugno 2020

Perugia

"Taddeo di Bartolo, il principale pittore di Siena negli anni intorno al 1400, è al centro di una storia culturale di una grande scuola italiana in un periodo sottovalutato".

Con queste parole Gail E. Solberg presenta il suo volume su Taddeo di Bartolo (1362 ca. – 1422), il più grande maestro del polittico del suo tempo che, da vero e proprio artista itinerante trascorse buona parte della carriera spostandosi tra Toscana, Liguria, Umbria e Lazio al servizio di famiglie politicamente ed economicamente potenti, autorità pubbliche, grandi ordini religiosi e confraternite.

Dal 7 marzo al 7 giugno 2020 alla Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia ti aspetta un eccezionale evento espositivo: la prima mostra monografica dedicata interamente a Taddeo di Bartolo nella quale, grazie a prestiti nazionali e internazionali, sarà ricostruita la sua intera parabola artistica, dalla fine degli anni ottanta del Trecento fino al 1420-22.

Saranno presenti oltre 100 opere, tra pale complete e tavole disassemblate che, riaffiancate, consentiranno di ricomporre per la prima volta i complessi di appartenenza. Per l'occasione, in un ambiente che ricreerà l'interno di una chiesa francescana ad aula, sarà ricostruito l'imponente apparato figurativo della ormai smembrata pala di San Francesco al Prato di Perugia, di cui la Galleria conserva ben 13 elementi, ai quali si aggiungeranno le parti mancanti, finora individuate.

Ai grandi polittici, si affiancheranno gli stendardi processionali o le piccole tavole di devozione privata, e, grazie a ricostruzioni virtuali video, verrà analizzata la sua attività di frescante.

La mostra offrirà una panoramica completa dell'arte di Taddeo per illustrare l'altissima qualità tecnica e stilistica della produzione di questo grande maestro e guardare il mondo #congliocchidiTaddeo.

L'inaugurazione si terrà venerdì prossimo, 6 marzo, alle 18.00